Tremosine: Territorio : Campione :

Campione

Altitudine: 74 m

E’ l'unica frazione a lago del comune di Tremosine. Si fa derivare il nome dal latino “campilium”, piccolo campo. Situata sul delta del torrente S. Michele, fu abitata fin dall’antichità.
Secondo la tradizione, nel secolo VI vi si rifugiò Ercolano, vescovo di Brescia, per vivere in eremitaggio. I suoi resti riposano nella chiesa di Maderno.

La penisola di Campione fu sede, a partire dal XVI secolo, di varie industrie: cartiere, fucine e mulini che sfruttavano la caduta dell’acqua del torrente che scende a precipizio dall’altopiano sovrastante. Nel 1700 l’acquistarono gli Archetti, ricchi mercanti di Brescia, che vi aggiunsero una filanda, vi eressero un palazzo (1730-1740) e una chiesetta dedicata S. Ercolano e demolita nel secolo successivo.

L’alluvione che si abbattè sul territorio nel 1807, distrusse le antiche officine e Campione rimase pressochè disabitata per circa un secolo. Nel 1896 Giangiacomo Feltrinellì e Vittorio Olcese vi eressero un cotonificio e un villaggio operaio con chiesa, teatro,convitto e spaccio. La chiesa è dei primi anni del 1900. La facciata, a capanna, è ornata da timpano e lesene e un rosone sopra il portale. L’interno è a pianta rettangolare con soffitto a cassettoni. Il crocifisso ligneo sopra l’altare maggiore è del 1600. Del 1940 l’ottimo organo.

Campione, dopo la chiusura del cotonificio avvenuta nel 1981, ha subito una fase di abbandono e solo recentemente è iniziato il recupero del villaggio con finalità turistiche.

La festa patronale in onore di S. Ercolano si celebra il 12 agosto
Associazione Pro-Loco - Piazza Marconi, 1 25010 Tremosine (Bs) - Lago di Garda - Tel 0365 953185 Fax 0365 918670 - P.I. 02091170981 info@infotremosine.it
UA-131907302-1